Dr John Christy13 maggio 2015 - John Christy professore di Scienze dell'Atmosfera e direttore del Earth System Science Center presso la University of Alabama ad Huntsville davanti a una commissione d'inchiesta dichiara di non aver rilevato alcun "surriscaldamento globale".

Approfondimenti

Global warming, l’American Physical Society cambia idea: largo a tre scienziati scettici

21 marzo, 2014 - Sarebbe la prima grande istituzione scientifica a cambiare idea, mettendo in scacco gli allarmisti. Nel 2007 si scrisse che i cambiamenti climatici erano dovuti all’uomo.

http://www.tempi.it/global-warming-l-american-physical-society-cambia-idea-largo-a-tre-scienziati-scettici#.Vgb5BX22F2A

L’American Physical Society potrebbe presto andare incontro ad un clamoroso cambio di posizioni rispetto a uno dei temi più controversi del panorama scientifico di questi decenni, il Global warming . Spiega infatti Breitbart che nel comitato per gli affari pubblici dell’ente statunitense troveranno presto posto tre docenti famosi per le loro posizioni scettiche di fronte al surriscaldamento del globo e alle relative responsabilità dell’uomo.

Richard Lindzen  34631784 640

Richard Lindzen docente al Massachussetts Institute of Technology, smonta il riscaldamento globale, 16 ottobre 2009 (NdE, 1), in Main Reading Room alla Linda Hall Library.

Uno, ad esempio, è Richard Lindzen del Massachussetts Institute of Technology, docente che ha paragonato chi teme i cambiamenti climatici a «i bambini che si chiudono in armadi bui, per vedere quanto riescono a spaventarsi l’un l’altro».
Non ci andò altrettanto leggero John Christy (NdE, 2), che insegna all’University of Alabama: è conosciuto per aver detto di non aver visto «né lo strutturarsi di una catastrofe, né la pistola fumante che prova che l’attività umana è da incolpare per gran parte del riscaldamento che vediamo». Anche lui entrerà nell’Aps, assieme a Judith Curry, (NdE, 3) anche lei famosa per le accuse agli allarmisti, le cui teorie si baserebbero su elementi troppo incerti.
Al di là delle motivazioni specifiche, ciò che renderebbe una vera notizia il dietrofront dell’American Physical Society è il fatto che si tratterebbe della prima grande istituzione scientifica a cambiare idea sul global warming, mettendo in scacco una delle ragioni che gli allarmisti portano alla loro causa, ossia la mancanza di autorevoli accademie e agenzie tra le file degli scettici. Ma ciò che fa ancor più riflettere è leggere quanto accaduto negli ultimi anni all’interno dell’Aps, per tentare di cogliere i motivi di questo cambio di prospettiva.

Nel 2007 la posizione ufficiale dell’Aps era questa: «Le emissioni di gas serra dall’attività umana stanno cambiando l’atmosfera, in modi che influenzano il clima della terra». Ma non tutti erano d’accordo. Una ottantina di membri scrissero alla Società manifestando la propria contrarietà e uno scienziato arrivò a rassegnare le proprie dimissioni. Non uno qualunque. Si trattava di Hal Lewis (NdE, 4), una membership lunga 67 anni nell’American Physical Society. Per Lewis il global warming non era altro che «una truffa» e il comunicato con cui l’Asp ne certificava l’esistenza era «scritto di fretta da un gruppetto di persone appena prima di andare a pranzo». Prima di dimettersi vergò in una missiva le sue idee: l’Aps era accusata di essere corrotta dalle donazioni del Governo, ma soprattutto di dare credito al global warming, «la più grande e più di successo frode pseudoscientifica che io abbia mai visto nella mia lunga vita da fisico».

Rassegna stampa

American Physical Society Sees The Light: Will It Be The First Major Scientific Institution To Reject The Global Warming 'Consensus'? 20 marzo 2014

http://www.breitbart.com/london/2014/03/20/american-physical-society-sees-the-light-will-it-be-the-first-major-scientific-institution-to-reject-the-global-warming-consensus/

Global warming believers are like a hysterical ‘cult’: MIT scientist compares 'climate alarmists' to religious fanatics, 23:23 GMT, 22 January 2015

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2922553/Global-warming-believers-like-hysterical-cult-MIT-scientist-compares-climate-alarmists-religious-fanatics.html

Note

1 - Lindzen: Deconstructing global warming, 26 ottobre 2009

https://wattsupwiththat.files.wordpress.com/2009/10/cooler_heads_lindzen-talk-pdf.pdf

Clip - Richard Lindzen "Deconstructing Global Warming"

(Richard Lindzen smonta il riscaldamento globale)

2 -

Dr John Christy

13 maggio 2015 - John Christy professore di Scienze dell'Atmosfera e direttore del Earth System Science Center presso la University of Alabama a Huntsville davanti a una commissione d'inchiesta dichiara di non aver rilevato alcun "surriscaldamento globale".

Dr. John Christy, Professor of Atmospheric Science and Director of the Earth System Science Center at the University of Alabama in Huntsville, talks

http://www.al.com/news/huntsville/index.ssf/2015/03/climate_expert_john_christy_on.html

Clip - John Christy Climate Change Denial Testimony Highlights May 13 2015

 3 -

judith-curry-house-of-r1

Judith Curry, attuale Professore in Scienza fisica e atmosferica (Earth and Atmospheric Science), presso il Georgia Institute of Technology tra gli scettici alla teoria del "surriscaldamento globale".

STATEMENT TO THE
SUBCOMMITTEE ON ENVIRONMENT
COMMITTEE ON SCIENCE, SPACE AND TECHNOLOGY
OF THE UNITED STATES HOUSE OF REPRESENTATIVES
Hearing on “Policy Relevant Climate Issues in Context”
25 April 2013
Judith A. Curry
Georgia Institute of Technology
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://curryja.files.wordpress.com/2013/04/curry-testimony-2013-il.pdf

Clip - Professor Judith Curry Blasts Obamas Climate Alarmism

4 - L'Emerito Professor Hal Lewis si dimette dall'American Physical Society

9 ottobre, 2010, 04:54 - Quello che segue è una lettera all'American Physical Society rilasciata al pubblico dall’emerito professore di fisica Hal Lewis dell'Università della California a Santa Barbara.

http://www.cieliparalleli.com/scienza-e-tecnologia/lemerito-professor-hal-lewis-si-dimette-dallamerican-physical-society.html

 

Aggiungi commento