1125935

Matsya Mudra

Medicina naturale

 

Matsya Mudra

Matsya significa "pesce" e Matsya Mudra aiuta ad attivare l'elemento acqua conducendo a un senso di fluidità. Il respiro e l'energia scendono verso il basso nell'ombelico e nel bacino per instillare un radicato senso di rilassamento e calma. L'espirazione si allunga naturalmente mentre si pratica Matsya aumentando il raffreddamento e la calma. Nessuna controindicazione.

BENEFICI

Riduce lo stress generando rilassanti ondate di calma nel corpo e nella mente. Amministra la fluidità emotiva

Aiuta il riallineamento vertebrale e cura all'artrite essendo particolarmente utile per agevolare le articolazioni Migliora il respiro nella regione pelvica Favorisce il raffreddamento e lenisce le infiammazioni, fornendo sollievo Rilassa i muscoli, soprattutto della mascella e della testa I sentimenti di auto-nutrimento sorgono come conforto nel flusso e leggerezza interiore Il mudra Matsya aiuta ad attivare l'elemento acqua per aumentare la fluidità e l'idratazione di tutto il corpo. Perciò à particolarmente utile per sciogliere le articolazioni e ottimo per il riallineamento vertebrale e l'artrite.

TECNICA  

La mano sinistra è posta sotto la mano destra. In seguito si ripete il mudra viceversa e vale a dire con la mano destra posta sotto la sinistra.  I pollici sono estesi il più possibile. Le nocche degli indici sono tenute in posizione coincidente nella sovrapposizione delle mani.

Guarda la prima parte della clip seguente.

Clip - Matsya Mudra & Kurma Mudra - Mudra Therapy Ep 24

 

 ----------------------------------

Prima di ogni mudra solitamente ci si siede in una posizione comoda mettendo le mani con il palmo rivolto verso l'alto sulle cosce o sulle ginocchia. Dopo alcuni respiri profondi è presa la consapevolezza del processo respiratorio.

Passi da fare per eseguire Matsya Mudra (gesto del pesce)

Porta le dita della mano sinistra rivolte verso il basso e mettici sopra le dita della mano destra, estendendo le braccia di fronte a te. Mantieni tutte le dita corrette (NdE, con le nocche degli indici esattamente combacianti durante la sovrapposizione delle mani), mentre le dita del pollice sono estese il più possibile. Esegui questa posizione per 10-15 minuti tre volte al giorno. Non è necessario farlo a stomaco vuoto. Puoi anche praticare questo mudra a stomaco pieno. Matsya Mudra è praticato anche in posizione eretta, seduta o sdraiata.

Matsya Mudra è un gesto facilmente applicabile. che fornisce energia e ci rende in forma. Ha un effetto profondo sul nostro corpo, anima e mente, mantenendoti in prolungata salute vitale. Rilassa i muscoli e una ghiandola endocrina sovraccarica. Quando Matsya Mudra è praticato regolarmente, aumenterà il potere della memoria e affinerà il cervello. il gesto del pesce è utile anche per l'osteoartrosi.

Durata

Matsya mudra si pratica anche in piedi, seduto o sdraiato su un letto ogni volta. Puoi cantare un mantra (recitazione) o scambiare parole in silenzio. Ovviamente, Il mudra è molto efficace quando lo esegui tra le 4-6 del mattino. Per ottenere risultati eccellenti, migliori ed efficienti, assicurati di esercitarti regolarmente per due mesi.

Effetti collaterali

Tutti i mudra sono utili per noi e senza effetti collaterali. Ma nessuna pressione va applicata sul dito. Pressione significa che la tua mente è irrequieta e non stabile. Di conseguenza, non va esercitata alcuna pressione. Esegui questo mudra liberamente.

online4 900x601 

 

 Approfondimenti

s l400 5

Dispositivo (yantra) di Matsya (pesce), Prima incarnazione dell'avatar Vishnu.

Matsya non è un pesce qualunque, ma è un personaggio mitologico importantissimo, colui che divulgò lo yoga al genere umano dopo averlo "rubato" a Shiva e Parvati in persona.

Matsya, il pesce, o Matsyendra, il signore dei pesci, che dir si voglia, viene rappresentato in India nella forma completa di questo animale, oppure per metà uomo e solo per metà pesce. Egli è sempre di colore blu come Visnù, mentre Shiva e le sue emanazioni sono di pelle bianca. Il suo corredo è come di consueto ricco e nelle numerose mani sorregge altrettanti oggetti.
 
Le gesta del Signore dei Pesci sono narrate nel testo sacro del Matsya Purāṇa, il più antico testo vedico, ma anche uno dei più antichi testi religiosi (NdE, testi scientifici) nella storia dell'umanità, la cui composizione risale oltre il I Millennio Avanti Cristo. 
 

(...)

 

Aggiungi commento