LA CASTA E' ABUSIVA! pronto rimedio per certificazione elettorale... Di Andrea Carbonaro



LA CASTA E' ABUSIVA! pronto rimedio per certificazione elettorale... Di Andrea Carbonaro




23 novembre 2010
Inserito da Lorella Binaghi
Spedisci E-Mail




L'interessante iniziativa suggerita d'Andrea Carbonaro e avviata da Bruno Aprile per il Comitato Democrazia Diretta è l'unica soluzione per certificare il voto elettorale tramite "astensionismo attivo", giacché fino ad ora i risultati erano desunti per brogli!

Lorella Binaghi


LA CASTA E' ABUSIVA
Fonte www.castapolitica.cjb.net/


La casta è abusiva....

I Parlamentari Italiani non sono stati scelti dal popolo ma dalle segreterie di partito.

In politica destra e sinistra litigano su tutto ma sono sempre d'accordo nell' aumentarsi lo stipendio.

Astensione attiva motivata

Questa è una protesta che non costa milioni di euro dei vostri soldi in manifestazioni inconcludenti con sventolio di bandiere di partito e vale molto di più di tutte le inutili manifestazioni che si sono organizzate in Italia al suono di tromba di sindacati e partiti in almeno 40anni.

L'astensionismo attivo è il rifiuto motivato della scheda elettorale e bisogna recarsi alla sezione elettorale per esercitarlo.

Preparando una dichiarazione in duplice copia si chiede al Presidente o al Segretario di sezione di apporre il timbro in una delle due copie che l'astensionista terrà con se, anziché sul certificato elettorale. Non si disturba il corso delle votazioni perchè non si farà nessuna polemica e non si farà perdere tempo agli addetti ai lavori. L'astensionismo passivo (il non recarsi alle urne) è visto invece come disinteresse alla politica e da una connotazione negativa al non votante. L'astensionismo attivo, con motivazioni addotte incontestabili... da poco alibi ai nostri politici.

Io sottoscritto *********, nato a ********* il ****************** residente a ************ in Via **************: "Rifiuto la scheda elettorale perchè non mi sento rappresentato da nessun candidato di questi partiti e liste poichè nel loro programma non si fà nessun riferimento all'art. 8. del Dlgs 267/00, in vigore da dieci anni e non ancora applicato e perchè nessuno di loro ha mai proposto o propone l' abrogazione di una legge elettorale palesemente illegittima (v. art. 56 e 58 della Costituzione Italiana) nè attraverso la Corte Costituzionale e nè attraverso Referendum popolare mediante i 5 Consigli Regionali (v. Art. 75 della Costituzione Italiana); Chiedo che tale dichiarazione/motivazione del rifiuto della scheda elettorale venga messa a verbale ai sensi del D.P.R. 30 Marzo 1957, n. 361 e successive modifiche (artt. 104 e 44).


Testo originale in www.castapolitica.cjb.net/



22 settembre 2010 Democrazia Diretta: Bruno Aprile spiega per Etica Forum.



Approfondimenti

02/04/2010 - Il ritrovamento in un bosco del torinese. Torino: trovate in un bosco schede elettorali con voti per Bresso
http://www.julienews.it/notizia/politica/torino

12 aprile 2006 - Roma, gettate nel cassonetto centinaia di schede elettorali
www.repubblica.it/2006/04/sezioni/politica/elezioni-2006-9






Ricerche e produzioni alla cura di varcomitatispontanei@yahoo.it - Sede: tel/fax n° 0332 870008.


Condividi questo link grazie!





I più cordiali ringraziamenti lettrici e lettori ai testi da me pubblicati e in considerazione dei contenuti. Se apprezzate queste ricerche concedete donazioni favorendo continuazione al procedimento e all'edizione. L'editrice Lorella Binaghi.







Elenco generale d'articoli in "Stanza della Lettura"

Clicca Rassegna del Var. Storia, cronaca, costume di Varese e dei Distretti Lepontini





© 2005 - 2010 Grafica e layout sono d'esclusiva proprietà di cieliparalleli.com