Matteo Bianchi, nuovo sindaco di Morazzone (VA), 20 giugno 2009. (Foto d'archivio di cieliparalleli.com).
Matteo Bianchi,  sindaco a Morazzone (VA), in carica dal 20 giugno 2009.

(Foto archivio di cieliparalleli.com).

Ricerche e archiviazioni alla cura di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  – Tel/Fax Sede n. 0332 870008.

Non si sa ancora che tipo di "festa" fosse quella imposta sabato 28 maggio 2011 a Morazzone (VA) "dal Sindaco Matteo Bianchi su Ordinanza".

Stupefacente, una  "Festa in corte privata 28 maggio 2011 celebrata d'alcuni amici del sindaco attaule Matteo Bianchi (Lega Nord) che senza consenso di chi abita in quelle proprietà e per ordinanze firmate (?) appiccicate in estemporanea con nastro adesivo su pareti interne di cortili privati addirittura  con scopi di lucro venduti panini alla salsiccia ed alcooloci tramite volontari sconosciuti e indaffarati!

Matteo Bianchi (Lega Nord) l'attuale sindaco delegittimatosi a Morazzone nel Distretto Varese invade sabato 28 maggio 2001 proprietà residenziali con "ordinanze" auto-prodottosi ed estemporanee per fare sembra, sagre a porchetta in cortili privati senza i consensi di chi li abita e impedendo in tale modo ai legittimi proprietari d'accedervi nonostante i luoghi da egli fatti occupati siano passaggi carrai!

I carabinieri della Stazione di Carnago (VA) interpellati telefonicamente dalla Signora Lorella Binaghi al seguente numero telefonico 0331 993187, giacché residente nel cortile di Via Mazzucchelli 8 invaso d'alieni che affumicavano salsicce e cotechini su una piastra facendo dense nuvole nere con il grasso del maiale sotto le sue finestre e che non poteva entrare ed uscire con la propria automobile dal suo passaggio ed oltretutto vegetariana constatava che avrebbe "dovuto ri-telefonare il lunedì seguente" 30 maggio per fare rimostranze "giacché le pattuglie dei carabinieri impegnate sul territorio e un Comandante non in servizio quel giorno".  Mentre i carabinieri della Stazione di Saronno anch'essi gentili le hanno fornito stessa risposta.

Bandiera di Francia durante processione di devoti alla divinità ambrosiana Gabriele Crenna, il 28 giugno 2009 a Morazzone (VA). (Foto archivio di cieliparalleli.com).
http://www.cieliparalleli.com/documenti014/ronde_ambrosiane_gallicane_altro_che_padane2.htm

Bandiera di Francia durante processione di devoti alla divinità ambrosiana Gabriele Crenna, il 28 giugno 2009 a Morazzone (VA). (Foto archivio di cieliparalleli.com).

Matteo Bianchi s'è delegittimato da subito esponendo durante la sua cerimonia d'insediamento ufficiale e facendo trascinare la bandiera di Francia per le vie civiche del paese appena "eletto"  da tempo non risponde più neppure a richieste formali fatte protocollare dai cittadini locali presso il suo Ufficio e  delegittimandosi ulteriormente per favorire i suoi amici cattivi suggeritori ha fatto da qualche mese anche collocare cassonetti gialli metallici davanti alle scuole comunali per vendere l'acqua locale d'acquedotto ai fanciulli e sempre davanti alla scuola media ha fatto porre telecamere per spiare ragazzini/e e cittadini con un pennone recante bandiera ed emblema della sua stessa loggia privata cattolica/umanista Opus Dei!!

Le telecamere abusive che gli amici del sindaco Matteo Bianchi piazzano con il suo solo arbitrio senza legittimità in ogni anfratto del paese forniscono dati sull'intimità di fanciulli ed adulti ad ignoti. (...).

L"antennone dell'oratorio parrocchiale" (SRB stazione radar base o radio-base) fatto basare illegittimamente e abusivamente dietro la chiesa principale a Morazzone dall'ex sindaco Giancarlo Cremona e dall'ex parroco Angelo Camilleri e con il consenso dell'attuale sindaco di Morazzone Matteo Bianchi procura ai cittadini gravi danni alla salute, ma al terzetto societario un sacco di quattrini facili. Non parliamo poi dell'edificio storico Liberty che aveva lo stesso cognome del Garante dello Statuto Locale la "Villa Bianchi", fatta abbattere con il suo giardino botanico per volere del sindaco attuale in cambio di otto appartamenti nuovi ed esclusivi e per desiderio del sindaco precedente Giancarlo Cremona in società nel settore edilizio con Matteo Bianchi postisi altamente in conflitto d'interessi economici nei confronti d'economie locali.

Con tutto il legname che il sindaco di prima e d'adesso hanno ricavato e venduto facendo moto segare il patrimonio demaniale naturale e il volume verde senza permesso popolare da viali civici, giardinetti, cimitero, palazzo comunale, aree dedicate al culto, boschi, giardini pubblici e privati locali ha guadagnato molto denaro in esclusiva con impiegati all'Ufficio Commercio/Agricoltura della Provincia di Varese e con i mafiosi che facevano transitare (vedere foto sottostante) senza permessi su strade comunali di Morazzone autocarri carichi con tronchi di alberi ridotti in pezzi e con i nostri alti funzionari della Sicurezza e Difesa latitanti perché impegnati solo in festini culinari e in nuovi progetti costruttivi di scuole per fanciulli. (...).

Ricettazione illecita di beni demaniali a Morazzone

Ricettazione illecita di beni demaniali a Morazzone nel 2006. (Foto archivio di cieliparalleli.com).

L"antennone dell'oratorio parrocchiale" fatto basare illegittimamente e abusivamente dietro la chiesa principale a Morazzone dall'ex sindaco Giancarlo Cremona (Lista Civica/Lega Nord ?) (...), dall'ex parroco Angelo Camilleri e con il consenso dell'attuale sindaco di Morazzone Matteo Bianchi procura al terzetto societario un sacco di quattrini veri volatilizzabili distruggendo la salute pubblica ai cittadini residenti a Morazzone non volenti oppure domati. Matteo Bianchi e la sua cricca abusiva insediatasi in Giunta, Consiglio Comunale e Amministrazione facenti parte della stessa loggia privata ideologica "Società Pastorale Cattolica" (Opus Dei) intestata alla signora Vittoria Bianchi occupante senza consensi la Parrocchia Sant'Ambrogio a Morazzone inscena pagliacciate in maschera con manichini e simbologie inquisitorie medievali durante fredde notti ventose invernali con l'aiuto di personale e accessori pubblici e con gran spreco d'acqua comunale oltreché di fondi locali pecuniari per evitare d'incendiarsi egli stesso mentre appicca roghi a macabri pupazzoni oratoriali.

Giöbia a Morazzone (VA) 30 gennaio 2010. Il sindaco leghista di Morazzone (VA) Matteo Bianchi che si nota nella clip indicata intento ad appiccare fuochi in notti ventose firma ordinanze sabato 28 maggio addirittura per organizzare sagre della porchetta all'interno di cortili privati senza consenso dei proprietari e impedendo loro l'accesso carrabile!

E siccome a Matteo Bianchi piacciono i roghi non ha prodotto fino ad ora alcuna misura di sicurezza anti incendio su suolo a Morazzone nonostante egli conceda permesso alla società privata aeroportuale Malpensa 2000 basata nella vicina città di Gallarate a 25 chilometri il transito a poche decine di metri dai tetti morazzonesi di cargo aerei in decollo/atterraggio e molta ferramenta volante in attività costante e spasmodica sul paese in sorvoli alquanto bassi.

Uno che insieme al sindaco di prima e ai preti comunisti tenta di dare via l'acquedotto, tubazioni e fogne già pagate e di proprietà dei residenti locali alla sua società (Opus Dei) e rade al suolo colline boschive per traforarle in progetti segreti oltreché personali da tenere costantemente sotto controllo per minuziosa osservazione legale!

I Mandanti cittadini a Morazzone.

Approfondimenti

MORAZZONE: richieste dai cittadini le dimissioni al sindaco Matteo Bianchi

http://cieliparalleli.com/documenti017/Matteo_Bianchi_richieste_dimissioni_dai_cittadini_di_Morazzone_2009.html

Il giardino botanico di Villa Bianchi a Morazzone

http://www.cieliparalleli.com/documenti015/Villa_Bianchi_Morazzone.html

MORAZZONE (VA): indottrinamento obbligatorio a bronzi campanari il 25 dicembre 2010

http://www.cieliparalleli.com/documenti027/Morazzone_natale_campanario_2010.html

Ulteriori approfondimenti


- 10 novembre 2009 Maroni appoggia il sindaco. “Denunceremo Sgarbi”. ("Ma esclusivamente a spese loro", secondo reale sondaggio a Morazzone)
- 10 novembre 2009 Morazzone Sindaco senza fascia tricolore: “Simbolo inadeguato”
- 6 novembre 2009 VARESE: la pedemontana dei mafiosi ambrosiani non la vogliono i Lepontini
- 03 novembre 2009 CLIP: Sgarbi e Striscia a Morazzone
- 2 novembre 2009 Sgarbi e Striscia a Morazzone per villa Bianchi
- 1 novembre 2009 Demolita la villa liberty, così l’Italia spreca tesori. Di Vittorio Sgarbi
- 29 ottobre 2009 MORAZZONE: lista con i compitini per il sindaco Matteo Bianchi
- 28 ottobre 2009 MORAZZONE (VA): le ronde "padane" le vuole solo l'oratorio frequentato dal sindaco Matteo Bianchi !!
- 29 settembre 2009 Il giardino botanico di Villa Bianchi a Morazzone
- 24 agosto 2009 Morazzone: ecco chi sono i cospiratori dello stato italiano. 24 agosto 2009
- 06 agosto 2009 Pyramids of northern Italy: the civilization of Leponti
- 04 agosto 2009 I Leponti a Varese: a caccia di bufale in-zu-briche
- 29 luglio 2009  MORAZZONE: il doppio papato del parroco Gabriele Crenna
- 22 giugno 2009 Gonfalone e origine del nome Morazzone. Di Lorella Binaghi
- 22 giugno 2009 MORAZZONE: elettromagnetismo e pericoli da irradiazione dei materiali ferro magnetici. E' richiesto a prefetto il sequestro di SRB abusiva
- 29 marzo, 2009 MORAZZONE: furto di patrimonio naturale e d'identità culturale
- 25 marzo, 2009 ILLECITA ABOLIZIONE D'ALBERI NATURALI, INTRODUZIONE ABUSIVA DI QUELLI ARTIFICIALI A MORAZZONE


Aggiungi commento