Pancari_porta_vetrata_Art_Deco

Porta dei primi del '900, Palazzo Giovanni B. Pancari.

Un facoltoso siciliano residente a Catania, Giovanni Battista Pancari spogliato delle sue ricchezze personali, i possedimenti e la salute da un'agenda mafiosa infiltrata in Sicilia occupata a confiscare beni ai cittadini distruggendo economia locale, storia e identità culturale ai siciliani e agli italiani, tenta di porre il più possibile agli atti la cronaca sulla spoliazione territoriale e ideale totale che si rivela dalla Sicilia Alle Alpi della penisola italica, solo senza mezzi finanziari perseverando. Ringrazio con stima e fiducia Giovanni Battista Pancari per le informazioni che mi ha ceduto e per l'immagine di una porta in stile "Art Nouveau" (1890–1910).

From: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sent: Tuesday, September 20, 2011 12:19 AM
To: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Subject: porta-vetrata
la porta non aveva spazi trasparenti, era tutta piena di una specie di sabbia di vari colori!
fa parte del volume edito dal Comune per il Liberty vittoriese e l'autore, un esperto del ramo, ne auspicava  la tutela! Il Comune non può dire che non lo sapeva!!!!!!!!!!!!!!!!!
ciao

I fatti di cronaca seguenti posti agli atti e distribuiti da Giovanni Battista Pancari possono essere utili per capire chi  sono le personalità che sottraggono risorse e patrimonio naturale, culturale al popolo italiano ancor ora.

Lorella Binaghi

Piccole storie di mafia a Vittoria. Di Giovanni Battista Pancari


Clip - Louis Armstrong - Red cap - Gramofon 1920. Il jazz iniziò a farsi sentire fra i salotti Liberty dei ricchi ricercatori italiani.

GBP_mappa06.jpgQualcuno vuole confiscare dal 1845  terre preziose ai Pancari situate lungo il Fiume Ippari. In pratica dallo sbarco dei "Garibaldini" (armate militari dei Gesuiti al servizio del Vaticano) s'eseguono agende di un pontefice che decise la confisca di terre agli italiani e principalmente lungo tutti i tratti fluviali imponendo d'allora il suo diritto esclusivo alla navigazione e all'economia ittica.<<A partire dal famoso incontro di Plombières con Napoleone III il 21 e 22 luglio 1858 e, soprattutto, dalla firma del trattato di alleanza difensiva fra Francia e Regno di Sardegna del 26 gennaio 1859, il primo ministro Cavour iniziò i preparativi>> per la militarizzazione sul suolo della Penisola italica con lo "Sbarco dei Mille" mercenari addestrati e armati (1860) e <<l'annessione dello Stato Pontificio e lo spostamento della capitale a Roma nel febbraio 1871.>> Il pontefice cattolico ambrosiano sottrae ufficialmente dallo sbarco garibaldino, vale a dire dal momento dell'invasione vaticana armata e appoggiata dal re in Italia contro i popoli italiani camuffata in "liberazione risorgimentale", <<vi era l'ambizione espansionista di Casa Savoia verso la Pianura Padana, vi era il bisogno di liberarsi dal dominio austriaco nel Regno del Lombardo-Veneto>> (http://it.wikipedia.org/wiki/Risorgimento), inoltre. Casa Savoia, nobiltà inventata dal pontefice ambrosiano Pio IX inizia la distruzione culturale, economica e sociale per l'agenda comunistica (Comunismo marxista/leninista o socialismo) promanata dal pontefice per rinchiudere in carceri industriali lavorativi le popolazioni separando figli da genitori avviandoli ad un condizionamento indotto scientificamente tramite programmi scolastici di stampo gesuitico, stampa, radio e in seguito la televisione.  <<Dopo Benedetto XI (morto nel 1304) la Santa Sede iniziò a subire l'influenza politica della componente francese. I transalpini fecero trasferire la sede pontificia ad Avignone e monopolizzarono per lungo tempo i conclavi, facendo eleggere pontefici francesi. Fu il periodo detto Cattività Avignonese>>. Ragione per cui un re franco designato dal vaticano Umberto Emanuele II, insediatosi in territorio italiano e in accordo con la politica di Pio IX tolse risorse sostanziali ai popoli meridionali così come in Pianura Padana nella penisola italica con la prepotenza delle armi comprate a spese dei cittadini totali immiseriti per scopi delittuosi da quella setta prepotente presso la quale il re d'allora e il Capo di Stato d'adesso Giorgio Napolitano (sostituente la figura del re) colluso e concusso, (Lorella Binaghi).

Le rovine del "Bel Paese" http://anpi-lissone.over-blog.com/10-categorie-11665313.html

garibaldi-litografia1850.jpg

Ritratto di Garibaldi in litografia del 1850.

eregaribaldinour7.jpg

Dipinto di Remigio Schmitzer, 1939.

Se riusciremo ad uscire dall'ipnosi scientifica culturale che i gesuiti mazziniani hanno steso sull'umanità allora potremo essere felici, intanto i ladri al servizio dei gesuiti rubano e distruggono ancora per servire il pontefice nemico dei popoli.

Alcune immagini su proprietà terriere e palazzi di Giovanni Battista Pancari fra Vittoria (RG) e Tremolazza (CT) in  Sicilia, seguono.

GVP_Tremolazza_mmagine15.jpg

http://www.investisicilia.com/palazzata/palazzata.htm

Località Tremolazza, (CT), proprietà Pancari.

Casa palazzata di Giovanni Battista Pancari a VITTORIA (CT).

Pancari_casa_palazzata_05.jpg

http://www.investisicilia.com/palazzata/palazzata.htm

GBPancari_casa_palazzata_17.jpg

http://www.investisicilia.com/palazzata/palazzata.htm

GBPancari_casa_palazzata_03.jpg

http://www.investisicilia.com/palazzata/palazzata.htm

GBPancari_Vittoria_casa_palazzata_02.jpg http://www.investisicilia.com/palazzata/palazzata.htm

L-affare_Pancari_di_Vittoria_2.jpg   

Clip - Kyuzo (I sette samurai)

(...).

Aggiungi commento