copiaL'Ordinariato militare per l'Italia (OMI) è una Circoscrizione personale della Chiesa cattolica, assimilata ad una diocesi ed equiparata ad un ufficio dello Stato; ha giurisdizione su tutti i militari delle forze armate italiane (Esercito, Marina militare, Aeronautica, Carabinieri, insieme alla Guardia di Finanza, in quanto corpo di polizia ad ordinamento militare), sui loro familiari conviventi e sul personale civile in servizio presso le forze armate.

https://it.wikipedia.org/wiki/Ordinariato_militare_per_l'Italia

Ordinariato militare per L'Italia

Sede http://www.ordinariatomilitare.chiesacattolica.it/arcidiocesi_ordinariato_militare_per_l_italia_/00004891_Home_Page.html

 v3 s2ew consultazione.redir allegati doc

 

Angelo Bagnasco, Arcivescovo Ordinario Militare dal 22.06.2003 al 13.10.2006.

http://www.ordinariatomilitare.chiesacattolica.it/ordinariato_militare_in_italia/l_ordinariato/00022632_Ordinari_Militari_emeriti.html

 

 

 

mani giuseppe ico

 

Arcivescovi emeriti. Mons. Giuseppe Mani

http://www.chiesadicagliari.it/arcivescovo/arcivescovi-emeriti/

Ordinariato Militare in Italia - Ordinari Militari emeriti. Serie Cronologica degli Ordinari Militari in Italia http://www.ordinariatomilitare.chiesacattolica.it/pls/ordinariatomilitare/v3_s2ew_consultazione.mostra_paginawap?id_pagina=22632

 

 

151 cappellano militare 500x250

Cronaca


 

Bagnasco, vitalizio da 4mila euro" Ma lui nega: nessuna pensione

La replica del cardinale presidente della Cei: "Non percepisco nulla da parte dello Stato, ho lavorato solo 3 anni e non ho maturato nessuna pensione".

http://qn.quotidiano.net/primo_piano/2012/04/29/704750-bagnasco_vitalizio_4mila_euro.shtml

L'armata della Chiesa, i generali vestiti di rosso e i megaschermi, per suggestionare i nemici http://www.huffingtonpost.it/2013/03/08/conclave-2013-la-guerra-tra-chiesa-e-media_n_2836884.html

"Si stima che la media degli assegni dei circa 160 religiosi (16 alti graduati) ritirati si aggirerebbe sui 43 mila euro lordi annui. Sommando questa cifra con gli 8,6 milioni degli stipendi dei 180 preti-soldati ancora attivi, compresi i monsignori, si arriva a 15 milioni di euro l’anno. A questi si aggiungono 2 milioni di Euro come costo per i soli uffici centrali dell’Ordinariato.

Da tempo si parla di riduzione del numero di cappellani militari in attività ma il numero rimane tuttora inalterato attorno ai 180". http://www.ambientetrentino.it/blog/massipilati/?tag=ordinariato-militare

Clip - 17 lug 2010, Cagliari, Arcivescovo Ordinario militare Giuseppe Mani contestato dai fedeli che non vogliono il trasfermento di don Mario Cugusi.

OrdinariatoMilitareGiuseppeMani

<<"Questa non è chiesa. Questa è baracca", le parole dall'Arcivescovo di Cagliari, Giuseppe Mani sono quelle che hanno fatto esplodere la rabbia dei numerosi fedeli accorsi alla chiesa di Sant'Eulalia per protestare contro il trasferimento di Don Mario Cugusi, sacerdote di zona della Marina dal 1988. Youtg.net ha filmato tutta la contestazione all'Arcivescovo del capoluogo>>.

Una società segreta militare di sconosciuti strumentalizza i minori a scuola e nel tempo libero ma senza alcun Mandato: Protocollo di intesa per la promozione di percorsi educativi attraverso lo sport

30 ott 2014 - <<“L’attività ludico-motoria e la pratica sportiva – si legge nel testo dell’accordo – sono aree di grande valore formativo ed educativo perché permettono più facilmente alla persona di imparare ad agire in modo collegato e connesso con gli altri, di sperimentare i propri limiti, le frustrazioni e le sconfitte come eventi inevitabili”.>>

http://www.gp2sport.org/news/protocollodiintesaperlapromozionedipercorsieducativiattraversolosport

Ultima frontiera. La conquista dei luterani per l'introduzione del Cavallo di Troia

http://opportuneimportune.blogspot.it/2013/01/ordinariato-luterano-1.html

esterne300916393001092004 big

http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/milingo-chiambretti/14.html

Emmanuel Milingo in abiti dell'Ordinariato militare durante una trasmissione televisiva amministrata da Chiambretti anche se facente parte di una strana niova.

Clip - 30 gennaio 2009 Milingo in tv, irrompe la moglie

Lite in diretta: il prelato ospite di Chiambretti che gli mette davanti una ballerina in abiti succinti e sua moglie Maria Sung infuriata cerca di portarlo via.

 

Mons-Vincenzo-Pelvi

http://www.sassuolo2000.it/2013/05/07/lordinario-militare-per-litalia-a-bologna/

"Newagerismo" nell'Ordinariato militare. S.E. Mons. Vincenzo Pelvi, Ordinario Militare per l’Italia, indossa il gancio (ankh) d'Isis (Iside), (...).

 

no-cappellani-militari610 ottobre 2013 - Lettera aperta al nuovo Ordinario Militare

La pace e la guerra sono concetti che vanno tenuti sempre distinti, soprattutto in un’epoca in cui ingannevolmente e interessatamente essi vengono continuamente sovrapposti, confusi, diluiti l’uno nell’altro, fino a far affermare al Ministro della Difesa che per amare la pace bisogna armare la pace. La Chiesa non può prestarsi a queste alchimie linguistico-politico-affaristiche, il Papa stesso ha ricordato con forza che le guerre hanno tutte un comune denominatore: vendere le armi. La pace è un’altra cosa. http://www.paxchristi.it/?p=7826

Alcune foto dell'iniziativa a Roma di sabato 18 febbraio 2012 contro i cappellani militari, l'ordinariato militare e il concordato http://www.ildialogo.org/fotografie/Italia_1329841531.htm

Clip - 09 nov 2012. Presidente (NdE: ?) Emma Bonino. Onorevoli colleghi, con riferimento all'emendamento 4.13, accantonato nella seduta antimeridiana, la Presidenza ne ha approfondito i profili di ammissibilità. L'articolo 11 del testo del Concordato, al comma 2, riserva ad intesa lo stato giuridico, l'organico e le modalità dell'assistenza spirituale svolta dagli ecclesiastici in favore degli appartenenti alle Forze armate. L'articolo 1621 del codice dell'ordinamento militare regola solo il trattamento economico dell'Ordinario militare, degli ispettori e dei cappellani militari. Tuttavia, l'emendamento 4.13, per come è formulato, si spinge sino ad escludere in ogni sua forma il trattamento economico del personale di assistenza spirituale a carico dello Stato. Ma così disponendo, in realtà, si incide in modo diretto anche sullo stato giuridico di tale personale, ricadendo così nella riserva di intesa sancita dall'articolo 11 del Concordato. Pertanto, l'emendamento 4.13 è dichiarato inammissibile. PERDUCA (PD). Domando di parlare. PRESIDENTE. Ne ha facoltà. PERDUCA (PD). Signora Presidente, ringrazio di questa ulteriore precisazione che, comunque, non è quella offerta da alcuni che hanno ritenuto opportuno partecipare alla fase di dibattito poco fa, e spero che alla Camera dei deputati la questione venga riaffrontata. Se posso, vorrei però approfondire la questione sulla base della risposta che il Ministro ha voluto dare (cosa rarissima, devo dire) ad una interrogazione parlamentare, presentata dall'onorevole Turco alla Camera, che proprio di questo trattava. (Brusìo). PRESIDENTE. Scusate, colleghi, ma così proprio non si può proseguire. Prosegua pure, senatore Perduca. PERDUCA (PD). A proposito dell'ordinariato militare, che è equiparato ad una arcidiosi ed ha una sede bellissima vicino al Colosseo, nella risposta si dice che l'ordinario militare viene designato dal Papa e nominato dal Presidente della Repubblica, ha le stellette e il salario di un generale di Corpo d'armata: oltre 9.000 euro al mese lordi. Tutti gli altri cappellani, attualmente 182, sono inquadrati con i diversi gradi della gerarchia militare: il vicario generale è generale di brigata (6.000 euro di stipendio); l'ispettore, il vicario episcopale, il cancelliere e l'economo sono tenenti colonnello (5.000 euro); il primo cappellano capo è un maggiore (fra i 3.000 e i 4.000 euro); il cappellano capo è capitano (3.000 euro), il cappellano semplice ha il grado di tenente (2.500) euro. La spesa da parte dello Stato è di oltre 10 milioni di euro l'anno. Questa non è un campagna dei radicali, ma una campagna storica di «Pax Christi» che vuole smilitarizzare i cappellani militari. Tra l'altro, don Milani ebbe modo più volte di tornare sulla questione. Lungi da noi voler limitare la libertà di culto e la possibilità di avere sostegno spirituale, anche perché, se dovessimo parlare delle carceri, ad esempio, sono molto più attenti e sensibili i cappellani che sono in carcere piuttosto che le istituzioni statali al problema della flagranza criminale del nostro Stato. Tuttavia, almeno come raccomandazione orale, questo problema deve sicuramente essere presente nel prosieguo dei lavori inerenti la delega sullo strumento militare.

(...).