DSC 9185-897x600

9 giugno 2012 -Orvieto. E’ il giorno del Corteo storico. Ospite il presidente della Cei, Angelo Bagnasco

...i festeggiamenti termineranno alle 19,30 in piazza Duomo con un concerto benefico promosso dall’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Quest’anno a suonare sarà la Banda Nazionale della Marina Militare

 

 

 

Foto in intestazione su http://orvietosi.it/2012/06/corpus-domini-unedizione-da-incorniciare/

 

E’ il giorno del Corteo storico. Ospite il presidente della Cei, Angelo Bagnasco

http://orvietosi.it/2012/06/e-il-giorno-del-corteo-storico-ospite-il-presidente-della-cei-angelo-bagnasco/

...i festeggiamenti termineranno alle 19,30 in piazza Duomo con un concerto benefico promosso dall’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Quest’anno a suonare sarà la Banda Nazionale della Marina Militare

 

ORVIETO – Sarà il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e Presidente della Conferenza episcopale Italiana a presiedere stamani la concelebrazione eucaristica del Corpus Domini. Il cardinale sfilerà, quindi, nel corteo religioso al seguito dell’atteso corteo storico, nell’anno che precede il biennio di giubileo eucaristico concesso dal papa Benedetto XVI per la ricorrenza, nel 2013 e 2014, dei 750 anni dal miracolo di Bolsena e dall’emanazione della bolla Transiturus che ha istituito la festa del Corpus Domini per la Cristianità intera. I nomi dei cardinali ospiti negli ultimi anni sono stati sempre più prestigiosi, senza contare altre importanti visite che si sono succedute in Diocesi nell’ultimo anno, come quella, lo scorso aprile, del cardinale Ennio Antonelli, Presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia. Un crescendo che dovrebbe culminare nel 2014 con la visita del Santo Padre, ormai data quasi per certa ed ufficiale.

 

La concelebrazione inizierà alle 9 in Duomo per terminare con l’uscita del corteo storico e religioso. Come da tradizione quello storico uscirà alle 9.15 dall’ex caserma Piave, per l’uscita solenne poi alle 10 dal palazzo del Capitano del Popolo e da qui si ricongiungerà con quello religioso.

 

Per qualche ora, tacciono le polemiche che anche quest’anno non sono mancate, e la magia di costumi e figuranti si rinnova. Tra le novità di quest’anno, l’uscita di quattro cornamuse ad aprire la sfilata delle Milizie, alle quali si aggiungeranno un gruppo di arcieri. Ieri, intanto, ha sfilato il corteo della Dame, anche questo con diverse novità sia per l’assenza dello spettacolo in piazza Duomo, cassato per assenza di fondi, sia per il diverso percorso attorno a piazza della Repubblica. Ma la novità principale ha riguardato l’uscita suddivisa per appartenenza alle casate e ai quartieri cittadini. Le dame sono state inoltre accompagnate da un gruppo di nobili. Alcune delle novità introdotte sono frutto della maggiore storicizzazione che si vorrebbe dare al corteo in nome della quale è sorto anche un comitato scientifico in seno all’associazione Lea Pacini. Il tutto in vista dei festeggiamenti solenni del 2013  – 2014, sempre finanze permettendo, visto che ormai a finanziare l’associazione è rimasta solo la Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto.

 

Quanto alla giornata di oggi, invece, come di consueto ormai da qualche anno i festeggiamenti termineranno alle 19,30 in piazza Duomo con un concerto benefico promosso dall’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Quest’anno a suonare sarà la Banda Nazionale della Marina Militare.