pinkfloydavenezia4

3 aprile 2020. Coronavirus, "innocuo per oltre il 95% della popolazione" - gli avvocati tedeschi stanno preparando azioni legali contro la legge marziale medica. "Le misure ... sono palesemente incostituzionali e violano una moltitudine di diritti di base ... in misura senza precedenti ... non giustificata dalla Legge sulla protezione delle infezioni ... e le statistiche disponibili mostrano che l'infezione da corona è innocua in oltre il 95% delle popolazione ", scrive una dichiarazione di Bahner, uno specialista tedesco di diritto medico
L'American Civil Liberties Union (ACLU) ha già intentato la prima causa legale negli Stati Uniti.
ACLU ha dichiarato: "La storia insegna che il nostro governo è più soggetto agli abusi in tempi di crisi, e dobbiamo garantire che ampi poteri presidenziali non vengano abusati oltre i legittimi bisogni. ” Inoltre, la causa afferma che “l’ordine (esecutivo) prevede che i diritti costituzionali siano ceduti ciecamente al governo e ciò è inaccettabile. Il governo non può interferire con chi interagisci all'interno della tua casa o definire il nucleo della tua famiglia.".

"Numerosi studi legali tedeschi stanno preparando azioni legali contro le misure e i regolamenti emanati", riferisce il portale svizzero di ricerca sulla propaganda Bahner, uno specialista in diritto medico scrive in un comunicato stampa :

“Le misure prese dai governi federali e statali sono palesemente incostituzionali e violano una moltitudine di diritti fondamentali dei cittadini in Germania in una misura senza precedenti. Questo vale per tutti i regolamenti dei 16 stati federali dell regno. In particolare, queste misure non sono giustificate dalla legge sulla protezione delle infezioni, che è stata rivista in brevissimo tempo solo pochi giorni fa. (...) Perché i dati e le statistiche disponibili mostrano che l'infezione da corona è innocua in oltre il 95% della popolazione e, pertanto, non rappresenta un grave pericolo per il grande pubblico. "L'American Civil Liberties Union ha dichiarato domenica che sta cercando un ordine del tribunale per bloccare parte del rigoroso coprifuoco di Puerto Rico contro il nuovo coronavirus, sostenendo che alcune delle sue restrizioni sono incostituzionali.

Il coprifuoco imposto il 15 marzo ha chiuso le attività non essenziali nel territorio degli Stati Uniti. e ha ordinato alle persone di rimanere a casa dalle 19:00 alle 5:00 a meno che non debbano acquistare cibo o medicine, andare in banca o avere una situazione di emergenza o relativa alla salute. I trasgressori sono condannati a una pena detentiva di $ 5.000 o sei mesi e la polizia ha convocato centinaia di persone.

"Nessuna legge marziale è stata dichiarata e non ci sono circostanze per questo", ha sostenuto l'ACLU. "In quanto tali, gli stati di emergenza non possono essere utilizzati per sospendere i diritti fondamentali". Kelvin Carrasco, portavoce del Dipartimento di Giustizia di Porto Rico, ha dichiarato che non ci sono commenti immediati.

È la prima volta che l'ACLU ha intentato una causa in una giurisdizione statunitense correlata a un coprifuoco coronavirus. In una dichiarazione del mese scorso, l'ACLU ha dichiarato che continuerà a monitorare l'uso dei poteri di emergenza durante la pandemia di COVID-19.

"La storia insegna che il nostro governo è più soggetto agli abusi in tempi di crisi e dobbiamo garantire che ampi poteri presidenziali non vengano abusati oltre i bisogni legittimi", ha affermato. Puerto Rico ha riportato 20 morti e oltre 470 casi confermati, e molti si aspettano che il coprifuoco sull'isola continui.

L'ordine esecutivo del governo proibisce alle persone che non fanno parte di un "nucleo familiare" di riunirsi per riunioni, feste o altri incontri. La causa ACLU presentata sabato sostiene che lo stato non può decidere chi fa parte del nucleo familiare, né determinare chi dovrebbe essere espulso e multato all'interno di una casa.

La causa nomina tre portoricani che affermano che le esenzioni al divieto sono confuse e temono di essere arrestati ogni giorno quando escono di casa per prendersi cura delle madri più anziane, compresa l'iniezione di insulina. Mentre l'ordine consente alle persone di lasciare la propria casa per emergenze o situazioni legate alla salute, l'ACLU sostiene che l'ordine è troppo vago e lascia troppe interpretazioni nelle mani di agenti di polizia che non sono stati adeguatamente informati. L’ordine (esecutivo) prevede che i diritti costituzionali siano ceduti ciecamente al governo e ciò è inaccettabile. Il governo non può interferire con chi interagisci all'interno della tua casa o definire il nucleo della tua famiglia”, afferma la causa.

Fermín Arraiza, direttore legale del capitolo ACLU di Puerto Rico, ha dichiarato in un'intervista telefonica che un'altra questione è la creazione di nuovi reati minori, un'azione che secondo la Costituzione richiede l'approvazione del ramo legislativo.

L'ACLU ha intentato causa dinanzi al Tribunale di primo grado di Puerto Rico.

Fonte https://www.mentealternativa.com/coronavirus-inofensivo-en-mas-del-95-de-la-poblacion-abogados-alemanes-preparan-demandas-contra-ley-marcial-medica/?fbclid=IwAR37HJXgL0hVZEAs5aT41weRO28PjTVbGtDatwUDvKuQg3T10thdgo7rC7E

 

varie 484557.610x431

Aggiungi commento