Indice articoli

Al_Bielek_de-DSC_0000096.jpg

 

Alfred Bielek (1916 - 2011).

Allo scienziato Alfred Bielek furono inserite le memorie del primo viaggiatore nel tempo che si chiamava Edward Cameron (NdE, 1). I test per i viaggi nel tempo nel 1943 furono condotti dalla Marina negli Stati Uniti. Alfred Bielek è traslato a Guadalajara in Messico il 18 ottobre 2011.

Informazioni su psicotronica, sistemi al radar SAGE e generatori di Nikola Tesla per creare il tempo Zero le avevo apprese proprio da lui! Un autentico cacicco istruttore che ha avanzato altri ricercatori durante gli anni vissuti facendo conferenze e registrazioni audio-video, dal momento in cui egli iniziò a recuperare verso il 1988 delle memorie sepolte su tecnologie e test per effettuare viaggi nel tempo e a provarne la veridicità.

Foto tratta in http://mundoinexplicable.com/Blog/?p=377

Approfondimenti

The Philadelphia Experiment: Alfred Bielek e Nikola Tesla

http://www.cieliparalleli.com/Scienza-e-Tecnologia/the-philadelphia-experiment-alfred-bielek-e-nikola-tesla.html

Note

1 - Alfred Bielek descrive la sua prima vita come Ed (Edward) Cameron che nacque il 4 agosto 1916 a Bay Shore Long Island, New York dal padre Alexander Duncan Cameron e la madre (nome natale) Arville da un matrimonio di diritto comune.

Ed andò a Princeton nel 1932 e completò la sua formazione con un dottorato in ricerca ad Harvard nel 1939. Ha incontrato il dottor John Von Neumann dapprima a Princeton – in una riunione che cambierà il corso della sua vita.

Dopo che Ed lasciò Harvard, con suo fratello Duncan furono reclutati per lavorare con la Marina nel settembre del 1939 e assegnati ad una scuola di addestramento di 90 giorni, poi rilasciati con il grado di Lt "JG". Il dottor Von Neuman ha reclutato entrambi per lavorare nel progetto Project Rainbow sull’invisibilità.

Prima di iniziare il progetto il dottor John Von Neuman ha insegnato ai due fratelli nozioni sulla gravità, il tempo e la fisica quantica - come funziona veramente. Ed aveva bisogno di imparare la teoria concernente l'invisibilità in modo di poter riportare con precisione alla Marina il progresso dell'esperimento.

Mentre lavorava in quel progetto, Ed ha incontrato Tesla e Albert Einstein. Entrambi erano fortemente coinvolti nello sviluppo delle teorie matematiche in quel progetto.

Al Bielek crede che Albert Einstein abbia completato la sua teoria dei campi unificati che fu utilizzata per creare l'insieme complessivo di equazioni che produssero l'invisibilità.

Nel settembre 1940, il primo test d’invisibilità fu eseguito dalla Marina presso Brooklyn New York Navy Yard e fu un successo. Nessun navigatore era a bordo della nave e tutta l’energia era fornita esternamente. A quel punto, la Marina assunse e classificò il progetto come "Project Rainbow".

Roosevelt era entusiasta sul successo del progetto e chiese di eseguire l'invisibilità su una corazzata. A quel tempo gli Stati Uniti stavano perdendo la metà delle navi mercantili che andavano verso il Regno Unito, a causa degli U-Boat tedeschi.

Mentre aspettava che la corazzata fosse modificata, Ed e Duncan furono assegnati all’USS Pennsylvania. Era previsto che andassero a Pearl Harbor il 5 dicembre 1941 ma i loro ordini furono a quanto pare, i fratelli sono stati considerati troppo preziosi per rischiare di rimanere persi in guerra.

Dopo la prova eseguita sulla nave USS Eldridge, Ed ha sposato Mary Jane e ha portato un figlio - Jeff Cameron. (Al Bielek afferma d’avere ricordi di altri quattro figli, ma con diverse madri. Ed fu poi trasferito al Laboratorio Nazionale di Los Alamos nel luglio del 1944 per assistere il Dott. Teller e Von Neumann con il progetto atomico.

Ed Cameron ha avuto accesso in operazioni segrete a Los Alamos sui viaggi nel tempo.

Mentre lavorava sul progetto della bomba ad idrogeno, Ed e il Dr. Teller furono fortemente in disaccordo Poiché Ed credeva che il risultato fosse imprevedibile. Alla fine, questo disaccordo ha convinto Ed a separarsi dalla sua famiglia per trasferirsi a Washington DC nel 1947.

Il governo degli Stati Uniti, disse ad Ed che egli avrebbe potuto continuare a lavorare, ma che avrebbe dovuto lasciare la sua famiglia. Oggi Al Bielek non ricorda perché dovesse lasciare la sua famiglia.

Il suo prossimo incarico fu quello sull’osservatore del progetto Mach 1 alla base aerea di Edwards. Egli ha lavorato a stretto contatto con Jack Ridley e ha conosciuto Chuck Yeager. Quando il progetto finì, Ed e Jack decisero di entrare in affari tra loro formando una società in California chiamata JRC Enterprises.

La loro società ha lavorato per costruire il primo motore per propulsione a ioni. Ricevevano finanziamenti dai militari e, infine, ebbero successo nel 1953. Quando il test riuscì, il padre di Ed, Alexander, si è impegnato e ha promesso di finanziare il progetto per trasferirlo in produzione.

Qualcosa, in ogni caso andò storto. Apparentemente, quella tecnologia passò tra le mani di un altro gruppo potente. Al pensa che abbia qualcosa a che fare con il Gruppo di ricerca Cristaldi. Fu deciso di portare Ed fuori da quel progetto. Un gruppo di soldati "Black Ops" rimossero Ed dai locali e lo misero su un treno per mandarlo al Pentagono.

Ed fu portato a MacLean in Virginia, e riportato al Pentagono.

Ed non fu mai più assegnato ad un altro incarico. Successivamente Ed Cameron fu portato a Montauk il 12 agosto 1953 e le sue memorie furono traslate nel corpo fisico (NdE, 2) di Al (Alfred) Bielek nell'anno – 1927.

2 - Vedere il film documentario del 2004 "Eternal Sunshine of the Spotless Mind" (luce sempiterna della mente pura) diretto da Michel Gondry che è stato doppiato in lingua italiana con il titolo "Se mi lasci ti cancello" http://www.cieliparalleli.com/Scienza-e-Tecnologia/film-qse-mi-lasci-ti-cancelloq.html

Commenti   

0 #2 Lorella Binaghi 2016-01-26 11:31
Spettabile Antonio, con Nikola Tesla ancora in vita la Marina (Curia) effettuò il primo viaggio nel futuro e ritorno al punto di partenza il 12 agosto 1943 (Experiment Philadelphia) connettendo l'anno 1983 (Project Phoenix) e ritorno al 1943: Sopravvissuti al Project Rainbow e Project Phoenix http://www.cieliparalleli.com/Scienza-e-Tecnologia/progetto-fenice-appunti-parte-prima.html
Citazione
0 #1 Antonio 2016-01-25 14:48
La storia di Al Bielek è incredibile, se fosse vero sarebbe il primo viaggio nel tempo documentato della storia.
E se cosi fosse vorrebbe dire che già nell'83 si disponeva di questa tecnologia.
Citazione

Aggiungi commento